Chirurgo Oncologo Esperto nel Trattamento delle Carcinosi Peritoneali

Pseudomixoma Peritoneale (PMP) – Cancro dell’Ovaio

Già Direttore della Chirurgia Oncologica dell’ “Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro”

Fondazione del Piemonte per l’Oncologia (FPO)-IRCCS Candiolo – Torino

 

 

Per appuntamenti scrivere a: pazienti.desimone@gmail.com

Intervista: Rubrica Primasalute sul Tumore Ovarico.

La chirurgia del Tumore Ovarico è particolarmente importante poichè, se eseguita in maniera “adeguata”, migliora notevolmente le possibilità di guarigione . La chemioterapia resta in ogni modo il presidio terapeutico più importante. In casi selezionati la chemioterapia intraperitoneale HIPEC può migliorare del 30% le guarigioni. La PIPAC serve per tenere sotto-controllo la malattia ovarica avanzata, ma da sola non è sufficiente.

Per il suo curriculum Clinico e di Ricerca il Dott. De Simone è considerato sia a livello Nazionale che Internazionale uno dei massimi esperti in terapia della malattia metastatica peritoneale : oltre 2000 interventi per carcinosi, di cui circa  700 HIPEC e 400 PIPAC  e 400 interventi per carcinoma ovarico primitivo o recidivo.

 

Laureato presso l’Università di Torino, Facoltà di Medicina e Chirurgia l’11/7/77 con 110/110 e lode, dignità di stampa e menzione speciale per il brillante curriculum di studi.

Ha conseguito la Specialità in Chirurgia Generale, in Chirurgia Toracica e in Chirurgia Vascolare.

Dal 1/01/1993 al 31/07/2002 è stato responsabile per la “Chirurgia Oncologica Avanzata” presso la  III Divisione Universitaria di Chirurgia di Torino.

Dal  7/07/2003 al 30/09/2020 è stato prima Direttore della Chirurgia Oncologica in Toscana e poi dall’1/6/2010 al 30/9/2020 presso l’Istituto di Candiolo – Fondazione del Piemonte per l’Oncologia – IRCCS.

Sempre all’IRCCS – Fondazione del Piemonte per l’Oncologia è stato titolare di un Contratto di Collaborazione continuativa e libero Professionale  per la Chirurgia della Carcinosi Peritoneale e HiPEC – PIPAC fino al 31 Dicembre 2023.

Negli anni accademici dal 2003 al 2009 è stato titolare dell’insegnamento “Chirurgia Generale VII: Tecnologie Complesse in Chirurgia Generale” presso la I Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università di Torino.

È Socio di numerose Società Chirurgiche italiane ed estere tra cui la Società Italiana di Chirurgia, la Società Italiana di Chirurgia Oncologica, la International Society for Regional Cancer Treatment, l’American Society of Colo-Rectal Surgeons.

 

Esperienza lavorativa

Dal 1/01/2024 ad Oggi

Libero Professionista Chirurgo Oncologo Esperto nel Trattamento delle Carcinosi Peritoneali Pseudomixoma Peritoneale (PMP) – Cancro dell’Ovaio

Dal 1/10/2020 al 31/12/2023

Titolare di Contratto di Collaborazione Continuativa e Libero Professionale per la Chirurgia della Carcinosi Peritoneale e  HiPEC – PIPAC presso l’Istituto di Candiolo – Fondazione del Piemonte per l’Oncologia – IRCCS

Dal 1/6/2010 al 30/09/2020

Direttore Chirurgia Oncologica dell’ Istituto di Candiolo- FPO – IRCCS

Dal 7/7/2003 al 30/5/2010

Direttore Chirurgia Oncologica e del Dipartimento Chirurgico AUSL 11 – Empoli (FI)

Dal 1/8/2002 al 6/7/2003

Responsabile Struttura Sempli. Dipartimento Chirurgia Oncologica Avanzata – Osp. San Giovanni Torino

Dal 1/1/1999 al 31/7/2002

Responsabile Struttura Sempli. Dipartimento Procedure Oncocomplesse – Osp. San Giovanni Torino

Istruzione e formazione

1990 – 1993

Specializzazione in Chirurgia Vascolare

1982 – 1985

Specializzazione in Chirurgia Toracica

1977 – 1982

Specializzazione in Chirurgia Generale

1971 – 1977

Laurea in Medicina e Chirurgia

Capacità e competenze personali

Capacità e competenze relazionali

Dal 2010 al 30/09/2020 è stato Direttore della Chirurgia Oncologica dell’Istituto di Candiolo – IRCCS. Grazie anche alle sue capacità organizzative e gestionali è stato ottenuto il riconoscimento di “Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico” nel 2013. Nel 2016 L’Istituto (e quindi la chirurgia) è stato certificato “ISO 9001”: ciò ha comportato la revisione di molti dei processi clinico organizzativi della struttura ospedaliera.

Dal 2003 al 2010 ha avuto la responsabilità di Direttore di Struttura Complessa di Chirurgia Oncologica e di Dipartimento Chirurgico presso la AUSL 11 Toscana. Il dipartimento consisteva di ben 9 Unità Operative Complesse da coordinare ed organizzare in tre Ospedali diversi.

In tutti questi anni di Direzione si è creato un gruppo affiatato umanamente e tecnicamente molto valido nel trattamento delle patologie oncologiche più complesse: Carcinosi Peritoneali, Tumore dell’Ovaio, Sarcomi retroperitoneali, Eviscerazioni Pelviche. Fino al 31/12/2023 ha continuato la sua attività chirurgica e di supervisione come Titolare di Collaborazione Continuativa per la Chirurgia della Carcinosi Peritoneale / HiPEC – PIPAC presso l’Istituto di Candiolo – Fondazione del Piemonte per l’Oncologia – IRCCS.

Capacità e competenze tecniche

Dal Maggio 1995 al Maggio 2003 presso l’ospedale San Giovanni Battista (Molinette) di Torino ha eseguito oltre 270 interventi di Chirurgia Oncologica Complessa con metodiche integrate. Numerosi sono poi stati gli interventi di chirurgia oncologica “avanzata” come: Debulking + IORT (IntraOperative RadioTherapy) per tumori del retto recidivi, demolizioni viscerali per tumori localmente avanzati ma a basso grado di malignità, interventi allargati per Sarcomi Retroperitoneali. Non è mancata inoltre l’attività di Chirurgia Generale Oncologica con Interventi di Resezione del Colon, Resezioni  Epatiche, Resezioni Pancreatiche.

Dal Luglio del 2003, in qualità di Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale ad Indirizzo Oncologico e di Direttore del Dipartimento Chirurgico della USL11 di Empoli (Firenze), ha potuto organizzare una importante attività clinica nel campo dell’oncologia chirurgica colo-rettale ed epato-pancreatica.
Nei 7 anni di sua direzione sono stati eseguiti ad Empoli quasi 4000 interventi per neoplasia.

Dal 1/6/2010 al 30/09/2020 è stato Direttore della Chirurgia Oncologica dell’Istituto di Candiolo – Fondazione del Piemonte per l’Oncologia – IRCCS: in tale sede prestigiosa ha portato tutta la sua esperienza nel campo delle neoplasie primitive e metastatiche, prendendo parte attiva in numerosi progetti di ricerca clinica. In particolare l’Istituto di Ricerca e Cura contro il Cancro, pur dedicandosi al trattamento chirurgico di tutte le neoplasie del tratto gastroenterico, si è dedicato particolarmente alla cura delle neoplasie primitive e secondarie colo-rettali, epato-bilio-pancreatiche, ed al trattamento dei tumori rari (Sarcomi retro peritoneali, GIST, Pseudomixomi) e del peritoneo (Carcinosi, mesoteliomi, carcinomi ovarici avanzati e/o recidivi).

L’Istituto ha ottenuto dopo il suo arrivo il prestigioso riconoscimento di “Istituto di Ricovero e Cura a Carattere      Scientifico – IRCCS”

In quel periodo sono stati attivi sotto la sua personale Direzione i seguenti protocolli Clinico-Scientifici:

  1. Trattamento delle Carcinosi Peritoneali primitive e secondarie mediante citoriduzione ed HIPEC
  2. Studio prospettico randomizzato di fase 3 nel Ca ovarico IIIc: citoriduzione + Hipec Vs sola Citoriduzione (Protocollo Chorine)
  3. Trial open label Fase 2 “PiCap” Fattibilità efficacia e sicurezza della “Chemioterapia intraperitoneale pressurizzata in              aereosol” ( PIPAC)
  4. Analisi Genomica e trascrizionale del pattern genico dello Pseudomixoma Peritoneale
  5. Studio dose Finding di Fase 1 nella PIPAC con Taxolo e CDDP
  6. Studio “Resarch” nei Tumori del retto trattati con chemio-radioterapia neoadiuvante

 

Per il suo curriculum Clinico e di Ricerca il Dott. De Simone è considerato sia a livello Nazionale che Internazionale uno dei massimi esperti in terapia della malattia metastatica peritoneale: oltre 2000 interventi per carcinosi, di cui circa 700 HIPEC e 400 PIPAC e 400 interventi per carcinoma ovarico primitivo o recidivo.

Ha anche notevole esperienza della Chirurgia Oncologica Complessa e  possiede una ottima conoscenza sia teorica che supportata da ampia casistica operatoria, delle più moderne tecniche chirurgiche oncologiche.

 

Ha contribuito alla stesura delle seguenti linee guida:

  1. Regione Piemonte: Sarcomi dei Tessuti molli dell’Adulto
  2. Regione Piemonte: Tumori rari – Mesotelioma
  3. CNR-MIUR: Terapie loco regionali in Oncologia
  4. Alleanza contro il Cancro: Basi Scientifiche per la definizione delle Linee Guida in Oncologia

È fra gli estensori delle Linee Guida ’AIOM 2018 /2023 “Tumori del Peritoneo” che sono depositate presso l’Istituto Superiore di Sanità secondo le direttive della “Legge Gelli”.

Ulteriori informazioni

È Socio di numerose Società Chirurgiche italiane ed estere tra cui:

“Società Italiana di Chirurgia – SIC”

“La Società Italiana di Chirurgia Oncologica – SICO”

“La International Society for Regional Cancer Treatment”

“L’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani – ACOI”

“Società Italiana di Chirurgia Colo – Rettale – SICCR”.

 

È nel Direttivo della Società Italiana di Terapie Integrate Locoregionali in Oncologia (SITILO)

“European Society Hiperthermia in Oncology – ESHO”

“American Society of Colon and Rectal Surgeons – ASCRS” fino al 2017.

 

È stato Past President della “International Clinical Hyperthermia Society – ICHS”

Associazione : Lotta ai Tumori Peritoneali (LTP).

 

È stato membro della Commissione Regionale Piemontese: Sarcomi Tessuti Molli.

 

È stato membro della Commissione Regionale Piemontese: “Tumori rari e Mesotelioma Peritoneale”.

 

Ha trascorso un periodo di aggiornamento presso le seguenti istituzioni:

1986 Prof.Muller – Neuchatel (Chirurgia Vascolare)

1992 Ohio State University – Columbus (Linfonodo Sentinella – Perfusioni Peritoneali)

South Miami Hospital (Prof. Gilbert: Chirurgia della parete addominale)

1993 Allentown Hospital – Allentown (PE)(USA) (Prof. T. Khubchandani: Chirurgia ano-colo-rettale)

1993 – 6 mesi Mayo Clinic – Rochester – (Chirurgia colo-rettale, Chirurgia epatica, Chirurgia Pancreatica)

1994 National Cancer Center – Tokyo – (Chirurgia del Ca gastrico, Chirurgia neoplasie epatiche)

1994 Istituto Regina Elena – Roma (Prof Cavaliere: Perfusioni d’arto e chirurgia melanoma e sarcoma)

1994 Istituto Tumori Milano – (Dott. Vaglini: Perfusioni Pelviche)

1994 Funabashi Hospital – Funabashi – Tokyo – (Prof. Fujimoto: Perfusioni Peritoneali)

1994 Hopital Lyon Sud (Prof. Gilly: Perfusioni Peritoneali)

1995 Washington Cancer Center (prof. Sugarbaker: Peritonectomie + Perfusioni Peritoneali)

1998 – 1999 South California University – Los Angeles (Prof. Beart: Chirurgia delle neoplasie rettali avanzate o recidive: trattamento combinato chirurgico e con Brachiterapia HDR per-operatoria)

2007 Hopital St-Antoine – Paris (Prof. Tirret: Chirurgia Colo-Rettale Oncologica)

2012 Lousville University (Prof. Martin: Irreversible Electroporation for LAPC and BLRPC)

2015-2016 Bochum University (Prof. Mark Reymond: Pressurized IntraPeritoneal Aereosol Chemotherapy for Peritoneal Carcinomatosis (PIPAC)

2019 – Osaka (Prof. Yonemura: Laparoscopic (HIPEC)

2024 – Consultant  Bangkok Hospital

 

È autore di oltre 230 pubblicazioni scientifiche edite a stampa su riviste nazionali ed internazionali.

Ha organizzato nel 2016 e nel 2017 il Workshop internazionale sulla PIPAC con la partecipazione di chirurghi sia europei che extraeurpei.

È stato docente presso la facoltà di Medicina delle Università di Torino e di Firenze sia in corsi di laurea che di specializzazione.

 

È stato docente di un Master di II livello sulla “Patologia Neoplastica Peritoneale” presso l’Università di Milano.

 

Ha ottenuto l’abilitazione scientifica Nazionale per la II fascia (professore Associato).